Città europea in evoluzione

Giuseppe Marinoni – Giovanni Chiaramonte
Città europea in evoluzione – Evolving European City

La mostra presenta 42 fotografie di Giovanni Chiaramonte scattate nei quartieri più significativi che sono stati progettati e costruiti nell’epocale transizione tra secondo e terzo millennio ad Almere, Amsterdam, Barcellona, Lille, Lisbona, Londra, Parigi, secondo una selezione fatta dall’architetto Giuseppe Marinoni.
Le immagini permettono un primo incontro e una valutazione complessiva del modo con cui le forze culturali ed economiche che governano la città europea contemporanea hanno risposto al desiderio umano di abitare il mondo nella dimensione comune dello spazio urbano.
Tra le vie e le piazze pedonali di una città di fondazione olandese come Almere, lungo i pontili a ridosso del chilometrico viadotto che attraversa il Tejo, sotto i grattacieli e le facciate moderniste del distretto finanziario di Canary Wharf, nell’apertura che schiude il lungomare di Barcellona, tra gli alberi dei parchi e le facciate dei condomini edificati interrando la ferrovia tra il Parc Bercy e Saint-Denis, il vivere l’esterno della città in modo comune e visibile, ovvero condivisibile, si presenta in queste immagini un problema ancora non risolto, forse un luogo irraggiungibile come l’oasi naturalistica posta da Gilles Clément a Euralille o come la roccia ridotta a frammenti dispersi nei cortili dell’insediamento di Handelskade.
“Nella misura descrittiva e obbiettiva che caratterizza la mia visione poetica”, dichiara Giovanni Chiaramonte, “la sequenza si propone come un momento di contemplazione personale, nella speranza che almeno un osservatore si fermi un istante davanti a un’immagine, percependo in essa il limite che ogni luogo pone e sentendo, contemporaneamente, in sé l’attivarsi dello sguardo che dal cuore si apre a quel nulla di concreto che è l’infinito del desiderio”.

Il volume di Giuseppe Marinoni e Giovanni Chiaramonte, Città europea in evoluzione è stato pubblicato nel 2015 in Canada dalla McGill’s University Press e in Italia da SMOwn Publishing.